Stretta di mano: il tuo biglietto da visita

pubblicato in: Lavoro online | 0

Se a breve dovrete sostenere un colloquio di lavoro, non perdete momenti preziosi della vostra giornata a cercare online le strategie giuste per far bella figura, non si tratta di regole vere e proprie, ma solo di punti di vista che si susseguono, ma che possono variare sicuramente da soggetto a soggetto.

La prima cosa, quella che conta più di tutte è sicuramente la stretta di mano, si avete capito bene, parte proprio tutto da li, un vero e proprio biglietto da visita per quello che potrebbe essere il vostro futuro ‘capo’, bisogna saperla stringere nel giusto modo, solo così le nostre chance di successo aumenteranno notevolmente.

Sembra strano lo so, ma è realtà, naturalmente ci sarà bisogno anche di un vestito elegante, una certa sicurezza e di un curriculum impeccabile sotto tutti i punti di vista, siate convinti e soprattutto sicuri, perchè al giorno d’oggi un posto di lavoro è sempre più richiesto.

Cominciate ad allenarvi con strette di mano tra parenti e amici, sembra buffo dirlo, ma noterete la vostra sicurezza aumentare, diventerà un gesto istintivo e potrà sicuramente portarvi buoni frutti, ricordate, una stretta di mano, se nel modo giusto, potrà andare a migliorare decisamente la prima impressione tra voi e chi vi parla.

Non si tratta di chiacchiere, ma di pura realtà, stando a studi precisi fatti da neuroscienziati dell’ Illinois, che su una rivista scientifica vanno a svelare questi piccoli segreti, soffermando la nostra attenzione su quali sono le aree del cervello che vengono accese da una banale stretta di mano.

I consigli principali sono quelli di tenere la mano bella ferma, asciutta e con una presa salda ma allo stesso momento amichevole, senza titubare, bisogna essere tranquilli e consapevoli di ciò che si sta facendo, si tratta infondo di un vero e proprio biglietto da visita non solo nel mondo del lavoro, ma anche nella vita di tutti i giorni, quando vi presentate a nuove persone.

Si tratta di un gesto molto semplice, ma che ha origini antichissime, un metodo che va ad accrescere il livello di fiducia, a differenza di chi si pone a braccia incrociate, andando ad assumere quindi un atteggiamento di distacco vero e proprio.

Per dar vita a tale tesi, naturalmente, gli scienziati hanno messo alla prova ben 18 cervelli di 18 persone diverse, scoprendo così che una banale stretta di mano è in grado di andare ad attivare una particolare area che prende il nome di nucleo accumbens, senza dimenticare anche altre aree che però si attivano solo se l’incontro è andato bene, e queste sono l’amigdala e il solco temporale, che vanno ad indicare anche un certo calo di stress.

La stretta di mano, quindi nel lavoro è fondamentale, presentatevi al meglio ed il posto di lavoro con molta probabilità sarà vostro, siate propositivi, attenti e professionali, sono questi i punti su cui bisogna lavorare!