Quando sviluppare un negozio online dopo quello fisico

pubblicato in: Lavoro online | 0

Molti imprenditori al primo impatto con internet, vuoi per sentito dire, vuoi per investire, vogliono aprire un negozio online senza sapere cosa ciò comporta.

 

Internet è un mondo stupendo niente da dire, ma non è tutto oro ciò che luccica..

 

In questo articolo voglio porre delle riflessioni a quella classe di piccoli imprenditori che si vogliono spingere oltre al negozio ordinario, queste piccole riflessioni sono dedicate anche a chi invece vuole investire un po’ per aprire qualcosa di suo da zero.

 

Incominciamo a definire il mondo “reale”, per l’esattezza un negozio reale, come un sistema, ovvero un insieme composto da più elementi nel quale economicamente parlando, bisogna saper dare per poi ricevere e bisogna aver qualche piano per non chiudere.

 

Un negozio reale ha bisogno:

  1. Di più persone
  2. Di soldi da investire
  3. Di molto tempo
  4. Di formazione

Non esiste un ordine di importanza tra i quattro elementi, sono tutti fondamentali, con un negozio come minimo avete bisogno di una persona che si occupi delle pratiche burocratiche ed una per ogni altro fattore, senza dilungarmi troppo.

 

Un negozio virtuale sembra avere costi meno ingenti, questo a prima vista pensando a tutti i costi “materiali” che non esistono, la risposta a “quando sviluppare un negozio online dopo quello fisico” qua è quasi svelata se pensate ancora che un e-commerce vi costi di meno, la risposta è quando capirete il perchè del contrario (con un brutto gioco di parole lo so).

Lanciarsi su un ecommerce non è una scelta obbligata e non deve essere azzardata oppure si va a rimettere denaro, non solo il costo è molto simile, ma il target, il modo di vendere e il rapporto con i clienti cambia radicalmente.