Lavorare come articolista: come va il mercato?

pubblicato in: Guadagno online, Lavoro online | 1

Il periodo estivo è sicuramente il momento migliore per gli studenti che desiderano lavorare online e guadagnare qualche soldo per andare in vacanza. Per questo motivo spopola online il lavoro dell’articolista, ovvero quella persona che scrive testi per siti web e blog personali.

 
In questo periodo i web writer professionisti iniziano ad andare in vacanza e lasciano campo libero a tutti gli articolisti improvvisati che cercano solamente di lavorare online e guadagnare durante il periodo estivo. A quanto pare in questo periodo si è registrato un notevole aumento di lavoro per gli articolisti, settore che si moltiplica a dismisura come il numero delle persone che offrono questo genere di servizio.

 
Quali sono le nuove tendenze di mercato del settore? Guadagnare online come articolisti è davvero possibile?  Il settore della scrittura si sta evolvendo maggiormente e le persone che desiderano lavorare con la scrittura a volte rimangono deluse perché si trovano tutte le porte chiuse in faccia. Nessuno ha mai detto che lavorare di solo scrittura sia semplice e che i guadagni siano piuttosto elevati, quindi bisogna prendere in considerazione anche questa cruda realtà.

 
Come accade nella maggior parte dei settori lavorativi, anche il lavoro online vede una grande quantità di offerte che però è limitata dalla grandissima domanda di lavoro. Una sproporzione che sta creando un continuo abbassamento dei compensi che ormai costringono gli articolisti a scegliere se lavorare per poco oppure lavorare per nulla.

 
Ci sono anche alcune persone, nella maggior parte dei casi, si tratta di professionisti con partita iva che riescono a mantenere uno standard tariffario accettabile per riuscire a tirare la fine del mese. Sono moltissimi gli articolisti alle prime armi che accettano tariffe di 0,50 centesimi per articoli piuttosto lunghi e sono proprio queste persone che stanno rovinando il mercato della scrittura online.

 
D’altronde chi è alle prime armi accatta questo prezzo per riuscire a farsi un po’ di esperienza e magari di sfondare come web writer nei prossimi anni. Le quotazioni di ogni singolo professionista possono cambiare di anno in anno e sono tantissimi i giovani che ci credono ancora.

 
Il problema principale del lavoro online come articolista sono proprio le quotazione, sempre in discese, soprattutto per le nuove offerte di collaborazione che si trovano online e che non sono legate a delle reali competenze. A volte dietro ad un semplice articolista si cela anche un giornalista stanco di lavorare gratis per testate giornalistiche, ma se tutti capissero che lavorare per 50 cent ad articolo e come farsi sfruttare, forse il settore andrebbe meglio.

 
Uscire dall’incubo dello sfruttamento online è davvero possibile. Mettetevi in testa che questo è un particolare periodo storico per il nostro paese, per colpa della crisi economica e i bassi ricavi pubblicati ari ottenuti non riescono sempre a pagare al meglio glia articolisti. Il mercato degli articolisti è già saturo, sarebbe consigliabile approfittare del periodo estivo per scrivere su argomenti mai trattati in passato ma molto richiesti come l’informatica, la tecnologia e la telefonia.
Esercitatevi adesso e preparatevi a proporvi a settembre se siete davvero intenzionati a diventare web writer.