La detrazione dei farmaci – documenti da presentare

pubblicato in: Fiscalità e Web | 0

La detrazione dei farmaci è uno dei motivi principali per il quale le persone effettuano la dichiarazione dei redditi. Nel corso degli anni, la maggior parte delle leggi e condizioni sono rimaste invariate. Tuttavia, dal 2009 sono cambiate alcune cose, anche riguardo ai documenti da presentare.

Con la legge numero 296 del 2006 era stato introdotto l’obbligo di specificare la natura, la quantità e la qualità dei prodotti acquistati. Da qui, l’obbligo di presentare un’autocertificazione per l’acquisto di alcuni farmaci e l’obbligo di conservazione della ricetta medica.

La nuova legge, la privacy e i documenti da presentare

Nel 2009 la legge sopracitata è stata variata per motivi legati alla privacy. A partire dalla dichiarazione dei redditi dell’anno 2010 (relativa ai redditi dell’anno 2009) e per tutte le seguenti dichiarazioni (anche per quella di quest’anno, riguardante i redditi del 2010), i contribuenti non hanno più l’obbligo di presentare, allegato allo scontrino, la ricetta medica con la prescrizione del farmaco.

Con l’avvento delle parafarmacie e i numerosi problemi legati alla privacy, il legislatore ha ritenuto giusto modificare gli scontrini emessi relativi all’acquisto di farmaci. Ad oggi infatti la qualità del farmaco è indicata con un numero di autorizzazione all’emissione in commercio (AIC) e, la titolarità dello scontrino è evidenziata dal codice fiscale del contribuente (“scontrino parlante”).

Ricetta e prescrizione obbligatoria per esami e protesi

La legge sopra citata non ha variato quelli che sono gli obblighi relativi alla presentazione di documentazione, ricette e prescrizioni per l’acquisto di alcune protesi, per analisi, indagini radioscopiche, ricerche e ogni altro tipo di esame come:

  • esami di laboratorio;
  • chiroterapia;
  • ginnastica correttiva e per la riabilitazione;
  • dialisi;
  • sedute di fisioterapia;
  • cure termali;
  • iodoterapia
  • altri esami complessi e/o particolari

In questo caso, per poter usufruire della detrazione nella misura del 19% delle spese sostenute, è necessario conservare e presentare, al momento della dichiarazione dei redditi, oltre al documento attestante la spesa sostenuta, anche la motivazione e la prescrizione medica. (Es. Il medico curante prescrive delle sedute di fisioterapia ad un paziente anziano. Questi, per poter detrarre la spesa sostenuta, dovrà presentare copia della quietanza pagata e la prescrizione medica).

Lo stesso obbligo è previsto per l’acquisto di alcune protesi come ad esempio:

  • occhiali da vista;
  • protesi fonetiche;
  • liquidi per lenti a contatto;
  • apparecchi ortopedici;
  • materassi e traverse antidecubito (Ris. n. 11 del 26/01/2007);