E-commerce: reclami sugli acquisti online

pubblicato in: Ecommerce | 0

Pietro Giordano, il Segretario generale di Adiconsum ha dichiarato:

Urge regolamentare il social-shopping.

I dati dell`e-commerce in Italia sono soddisfacenti in quanto le vendite online, aumentate del 19% rispetto all`anno scorso, portano ad avere un trend positivo.

Insorgono però i reclami da parte degli acquirenti, 3 persone su 4 si lamentano dei servizi di acquisto collettivo delle piattaforme. Gli acquirenti sono aumentati fino a raggiungere i 12 milioni e il mercato del commercio sul web arriva a quota 10 miliardi di euro;

Il turismo detiene la quota di mercato maggiore che si aggira attorno al 46% e il social commerce vanta il 90% degli operatori ma qui sorgono i reclami, come racconta Giordano, le segnalazioni giungono per l`e-commerce e per il social shopping dove i reclami riguardano i servizi di couponing, l`assenza di recesso in caso di acquisti insoddisfacenti, l`assenza della consegna dei beni acquistati e per i servizi non conformi alle descrizioni.

Le varie associazioni per la tutela dei consumatori ha stipulato vari accordi per tutelare e riconoscere ai clienti i propri diritti quando essi acquistano online, la problematica insorge soprattutto per i venditori americani che rilasciano i coupon e che non rispettano le leggi europee recando evidenti disguidi.