Detrazione iva spese telefoniche

pubblicato in: Fiscalità e Web | 0

Quasi tutte le persone che hanno un’attività, che sia essa un’attività da libero professionista o un’attività d’impresa, possiedono un telefonino con, solitamente un piano di abbonamento.

Come valutare quindi le spese e l’effettiva detraibilità di tali costi a fini fiscali?

Esistono moltissime compagnie telefoniche sul mercato che propongono contratti più o meno convenienti e con proposte diverse. Esistono anche promozioni e compagnie che non addebitano al cliente la tassa di concessione governativa  che, per merito di promozioni e sconti, viene pagata direttamente l’azienda frutice del servizio (la compagnia telefonica).

In qualsiasi caso e con qualsiasi promozione attività, è importante sapere che è possibile detrarre il 100% dell’importo IVA pagato. Ci teniamo a specificare la possibilità della detrazione dell’iva per le spese telefoniche nella misura del 100% ma ci teniamo anche a specificare che, per praticità e vantaggio, sarebbe sempre meglio portare in detrazione solo il 50% dell’importo iva pagato.

Vediamo perché questa differenza in termini percentuale e l’effettiva applicazione normativa.

Come detto è possibile portare in detrazione l’iva pagata al 100% (o in misura superiore al 50%). E’ importante sapere che la percentuale di iva da portare in detrazione viene definita in base all’inerenza del costo dell’attività aziendale. Sostanzialmente è possibile detrarre tutto l’importo dell’iva versata (nella misura quindi del 100%), a patto poi che, in caso di controlli Irpef, il soggetto / contribuente, sia in grado di dimostrare il perché l’iva è stata detratta in maniera superiore al 50% e l’effettivo utilizzo dell’utenza a soli scopi aziendali. In pratica, il contribuente  dovrebbe dimostrare in che modo la maggiore iva detratta si riferisce a maggiori consumi riguardanti l’attività aziendale. Tutto questo è ovviamente difficile. Per poter detrarre una percentuale superiore al 50% (o, addirittura al 100%), bisognerebbe avere la certezza di poter dimostrare che l’uso dell’utenza telefonica si stato per soli scopi aziendali. A tal proposito è utile sapere che nella dichiarazione Iva, l’ente statale ha predisposto, al rigo V5, un apposito rigo di monitoraggio per le situazioni in cui l’iva detratta è maggiore al 50%.

Sostanzialmente viene consigliato, da parte di commercialisti e professionisti, di non portare in detrazione l’iva in maniera superiore al 50%, a patto che il contribuente non abbia la massima certezza e capacità nel dimostrare l’effettiva e totale competenza per soli scopi aziendali. (E’ inoltre utile sapere che la norma prevede specifici controlli per quei contribuenti che portano in detrazione più del 50% dell’Iva).